Redazione AsSIS
Il trauma della nascita: un approccio osteopatico [it]

Introduzione

Il parto può rappresentare il primo trauma per il neonato perché il suo svolgimento potrebbe determinare delle condizioni di stress nei tessuti con conseguente manifestazione di svariati sintomi.
Il parto può distinguersi in “eutocico” o “fisiologico” se avviene spontaneamente, oppure in “distocico” o “non fisiologico” se, in seguito a complicazioni, è necessario l’intervento medico.

Durante la discesa del feto nel canale del parto si producono forze considerevoli date dalle contrazioni uterine trasmesse al corpo del neonato lungo un asse cefalocaudale. Tali https://fisioterapia-firenze.it/action/text/edit/redazione-assis-il-trauma-della-nascita-un-approccio-osteopatico-it/r-a-redazione-assis-il-trauma-della-nascita-un-app-5.jpgforze vengono assorbite principalmente dalle strutture membranose, cartilaginee e fluidiche del sacro, della colonna vertebrale, della base cranica e della volta e se troppo intense, prolungate o veloci, possono alterare le funzioni sottostanti.

...