Danza e fisioterapia quali benefici [it]

Trattamento manuale per ballerini e danzatori.

Ho studiato metodologie e approcci differenti per poter essere in grado di migliorare l’aspetto riabilitativo e incrementare la performance artistica.

Ogni persona è un universo a se stante, nella propria unicità , questo mi è sempre stato di stimolo e mi ha spronato ad incrementare la qualità della cura, facendo tesoro dell'esperienza delle terapie attuate.

Nel corso degli anni molti ballerini e danzatori si sono rivolti a me per arrivare ad ottenere grandi prestazioni o per superare un trauma e poter tornare alla ripresa dell'attività.

...

Disfunzioni del pavimento pelvico [it]

Introduzione: il pavimento pelvico

Il pavimento pelvico è un insieme di muscoli, legamenti e fasce che chiude inferiormente la cavità addomino-pelvica sia nell’uomo che nella donna.

Il suo ruolo è quello di sostenere gli organi che si trovano “sospesi” all’interno di questa cavità (la vescica, il retto e nella donna anche l’utero) e contribuire alla continenza urinaria e fecale.

Se non ci fosse il pavimento pelvico, l’aumento di pressione che si sviluppa all’interno dell’addome durante attività come quella di soffiarsi il naso, starnutire, tossire, sollevare pesi etc… determinerebbe una spinta verso il basso di questi organi e la fuoriuscita di urina, feci o gas.

...

Dopo il parto.... Ginnastica Ipopressiva [it]



La Ginnastica Ipopressiva fu creata e ideata dal Dott.Marcel Caufriez come ginnastica riabilitativa, poichè attraverso specifiche sequenze permette di lavorare sul recupero a livello uroginecologico e sulla parete addominale. Attraverso diversi studi venne poi dimostrata l’implicazione terapeutica positiva a livello posturale e della salute a livello globale.

Cos’è?

Un insieme di esercizi che diminuiscono la pressione nella cavità addominale e permettono:

  • Rieducare la fascia addominale e pelvica dopo il parto.

  • Prevenire e frenare l’ incontinenza urinaria.

  • Aumentare il tono del pavimento pelvico e della fascia addominale.

  • Prevenire la discesa degli organi pelvici, prolassi...

  • Migliorare il sistema circolatorio.

  • Aumentare i parametri respiratori.

  • Incrementare il rendimento sportivo (aumento parametri sanguigni, posturali e respiratori)

  • Ridurre il rischio di ernie inguinali, addominali,ombelicali, discali, ecc.

  • Riduzione e tonificazione delle adipe addominali, diminuzione dei problemi di schiena, prevenzione dell'incontinenza urinaria, prevenzione delle ernie, miglioramenti posturali.

...

Ilaria Miliani
La sindrome “text neck” [it]

La diffusione degli smartphone negli ultimi anni è cresciuta in maniera esponenziale, così come il tempo trascorso a scrivere, navigare su internet e giocare con lo smartphone, è aumentato a dismisura.

Abbiamo sempre bisogno di parole per definire tutto e consacrarne l’esistenza così il termine “Text Neck” è stato utilizzato per la prima volta da un chiropratico americano, il Dr. Dean L.Fishman, pioniere nell’identificazione e trattamento di questa sindrome. La sua esatta definizione di questo disturbo fu:

...

REFLUSSO GASTROESOFAGEO GERD (gastroesophageal reflux desease) [it]

REFLUSSO GASTROESOFAGEO GERD (gastroesophageal reflux desease)

Per Reflusso gastroesofageo si intende la risalita involontaria e frequente dei succhi gastrici e di parte del contenuto dello stomaco lungo l’esofago, talvolta fino alla gola. Quando il disturbo si presenta più volte nel corso della giornata e si associa ad altre complicazioni, si parla di malattia da reflusso gastroesofageo (GERD).


Si manifesta con senso di bruciore e/o dolore retrosternale o esofageo aggravato da alcuni movimenti come il piegarsi in avanti, e alcune volte è associato: al rigurgito; fastidio/bruciore che si presenta al passaggio di succhi gastrici o biliari o del bolo alimentare che risale verso l’esofago. Si possono avere tosse, e cefalee.
Questi sintomi sono spesso associati a dispepsia, gonfiore, senso di peso postprandiale, sonnolenza e spesso si manifestano anche a livello muscolo scheletrico (cervicalgie, dorsalgie, lombalgie)

...

Rieducazione del pavimento pelvico [it]


La riabilitazione del pavimento pelvico è una branca della fisioterapia di alta specializzazione che trova la sua massima espressione se accompagnata dalla terapia manuale. Essenziale è considerare l’individuo nella sua globalità fatta di corpo e mente.

La riabilitazione del pavimento pelvico o rieducazione perineale rappresenta un riconosciuto approccio a molteplici disfunzioni uro-ginecologiche, fra le quali, più comuni, l’incontinenza urinaria e il prolasso genitale. Essa interviene su quel gruppo di muscoli che chiude inferiormente il bacino permettendo così al perineo di svolgere adeguatamente le sue funzioni di sostegno dei visceri pelvici e di mantenimento della continenza urinaria e fecale, ma deve accompagnarsi ad una rieducazione posturale, e non solo deve essere intesa in un approccio olistico alla persona, altrimenti non sarà efficace.
Anche se è vero che il pavimento muscolare può trovarsi indebolito, irrigidito od in disfunzione con la fisiologia degli organi per problematiche collegate alla postura, all’età, ad interventi chirurgici, a situazioni di aumentato stress del compartimento addominale, la rieducazione del pavimento pelvico è un trattamento globale e personalizzato che considera il paziente in tutti i suoi aspetti. Dopo valutazione funzionale e visione della documentazione medica il terapista procede al trattamento con tutti gli strumenti necessari a sua disposizione a seconda del bisogno effettivo del paziente, per ottenere la migliore restitutio ad integruum possibile.

...

Riprogrammazione Posturale Globale [it]

Comment un homme mantient-il une posture ou inclinéè contre le vent qui souffle sur lui?


Come può un uomo mantenere una postura eretta o inclinata contro il forte vento che soffia contro di lui?

In un mondo in continua evoluzione è una realtà indiscutibile che la medicina attuale ha un costo elevato, non cura sempre molto bene, e guarisce raramente: numerose sono le patologie in cui i trattamenti sono essenzialmente sintomatici.


I differenti sintomi sono considerati come delle “fatalità” e la risposta terapeutica utilizzata è quella degli “anti” ( antidolorifici, antinfiammatori, antipiretici, ecc…) In materia di dolori vertebrali e reumatici questa asserzione si verifica costantemente. Nelle differenti manifestazioni, che vanno dall’artrosi alla scoliosi passando per le ernie discali, la componente meccanica è raramente presa in considerazione anche se di fondamentale importanza. Tutte questa patologie hanno in comune delle sollecitazioni anomale muscolari causate da un disequilibrio del sistema tonico posturale e dei suoi differenti recettori.

...

terapia manuale pediatrica [it]

Dottoressa Ilaria Miliani Fisioterapista


Terapia Manuale Pediatrica

Un approccio manuale e naturale, sicuro ed efficace per disfunzioni che intervengono in età evolutiva dalla nascita in poi. Alcuni esempi: plagiocefalia, torcicollo, coliche gassose, stitichezza, disturbi del sonno, rigurgiti e reflusso gastro esofageo, piede torto, malocclusioni, scoliosi, vizi posturali, sindrome di Osgood Schlatter, esiti da trauma come fratture, distorsioni, e molto altro…

Dove: Ambulatorio in via dei Tommasi 8, Firenze

...

Ilaria Miliani
Terapia manuale pediatrica [it]

Il fisioterapista pediatrico si occupa della "gestione" dei disturbi funzionali in età evolutiva nelle aree che riguardano il sistema muscoloscheletrico, il sistema cardiopolmonare, il sistema nervoso centrale e periferico e le patologie funzionali multisistemiche.

Per età pediatrica si intende solitamente da 0 a 18 anni, quindi la fisioterapia in pediatria si rivolge a neonati e lattanti (0-12 mesi), alla prima infanzia (1-5 anni), alla seconda infanzia (6-10 anni) e all’adolescenza (11-18 anni).

...

Ilaria Miliani
Trattamento Manuale in gravidanza [it]

Durante i mesi di gravidanza il corpo viene sottoposto a numerosi e significativi cambiamenti. In questa straordinaria condizione la postura si modifica, aumentano il peso e la pressione addominale, ci sono cambiamenti ormonali che spesso modificano anche lo stato emotivo della futura mamma, possono insorgere disturbi come mal di schiena, dolori alle gambe o nausea. È molto importante che tutti questi processi di adattamento non incontrino ostacoli e procedano in maniera del tutto naturale.

Modificazioni durante la gravidanza e potenziali disturbi

...